BIOGRAFIA

Hera, Jasmin Siddiqui, nata nel 1981 a Francoforte, in Germania. Ha studiato Comunicazione Visiva / Graphic Design presso l’Università di Scienze Applicate di Wiesbaden. Si è avvicinata alla scena dei graffiti nel 2000.

Akut, Falk Lehmann, nato nel 1977 a Schmalkalden, Germania. Ha studiato Comunicazione Visiva / Graphic Design presso l’Università Bauhaus di Weimar. Si è avvicinato alla scena dei graffiti nel 1991.

Hera e Akut, hanno unito le loro forze creative nel 2004 e hanno iniziato a collaborare sotto il nome di Herakut.

I dipinti di Herakut sono sensuali e selvaggi; tecnicamente è sempre notevole il loro dualismo creativo.

I dettagli fotorealistici di Akut giocano e si fondono con la più gestuale linea guida del tratto di Hera, in tele che sembrano sul punto di articolare storie di trionfo e di disagio, il tutto arricchito dalla presenza di testi che danno al fruitore il modo di entrare più velocemente nella narrazione.

Le loro opere sono presenti nelle grandi città di tutto il mondo, da Toronto a Kathmandu, da San Francisco a Melbourne.

Oggi arrivano a Roma per la loro prima personale.

17.09.2015 – 05.11.2015

Herakut – Santa Miseria

Curatori: Marta Gargiulo e Massimo Scrocca
@ Galleria Varsi – Roma

La Galleria Varsi è lieta di invitarvi il 17 settembre 2015 all’opening di Santa Miseria, mostra personale del duo tedesco Herakut, a cura di Marta Gargiulo e Massimo Scrocca.

Santa Miseria è una raccolta dei pensieri e delle immagini che hanno contraddistinto, e resi unici, gli incontri con le diverse personalità che animano le numerose comunità incontrate durante la ricerca del duo, momenti di profonda condivisione e scambio.

Gli Herakut hanno girato il mondo e hanno avuto la capacità di farsi affidare dalle persone che hanno incontrato le loro storie. Gli artisti si sono lasciati attraversare da tali narrazioni, rendendo possibile la magia che anima tutto il loro percorso creativo, dove ogni creatura trattiene lo sguardo e il respiro nel preciso istante in cui ha narrato il proprio vissuto agli artisti.

Questo momento di interazione dà oggi agli spettatori la possibilità di entrare in contatto con la forza di chi nella vita ha imparato ad andare avanti, a superare le difficoltà e a vivere ancora.

Santa Miseria mette in essere un percorso che fa luce proprio sulla capacità di resistere e andare avanti; le opere parlano attraverso le storie di chi ha superato realtà miserabili e ha trovato il coraggio di guardare oltre, essendo in grado di pensare a un nuovo futuro possibile.

Tale spessore sociale ha portato gli Herakut a essere conosciuti e apprezzati a livello internazionale; il loro sguardo spazia nelle dinamiche di attualità che investono il mondo, riflessioni socio-culturali che conducono l’osservatore verso uno spirito critico che spesso, oggi, rischiamo di sottovalutare, trovandoci catturati dalla frenesia del quotidiano.

Gli Herakut portano al pubblico la risposta positiva di chi ha saputo superare aspetti drammatici, e che alle brutture dell’esistere ha risposto con il desiderio di vivere; persone che non sono state vinte, ma hanno imparato con grande energia a vincere.

Copyright 2015 Galleria Varsi - All rights are Reserved